Sfumature di verde e azzurro a Moorea!

Moorea è per me l’isola dei colori e dei fiori, un’isola che ti affascina per la maestosità dei suoi picchi inaccessibili e lussureggianti che si stagliano su bellissime baie turchesi; per le sue ricche piantagioni di ananas, per il suo essere meta completa per veri viaggiatori. Moorea è un’isola che offre molto più del bellissimo e più rinomato mare della Polinesia, ma soprattutto regala ai visitatori la possibilità di capire la storia dell’arcipelago, di come fosse in passato e capire come sarà un giorno lontano da noi. E’ un’isola che richiama turisti con occhi curiosi, che vogliono conoscere la destinazione nella sua completezza immergendosi nella storia e nella cultura polinesiana.

Ananas
I fiori di Moorea
Vaniglia
Baia di Cook

 

 

 

 

 

 

Moorea, insieme a Tahiti, è una delle isole più giovani dell’arcipelago, caratterizzata dalle due profonde baie di Cook e Opunohu, che le conferiscono questa caratteristica forma a farfalla. Il nome “Moorea” significa geco (Moo) giallo (Rea): la leggenda narra che un grosso geco giallo, risalito dall’acqua, con due colpi di coda, abbia formato le due baie. La laguna è ampissima e la barriera corallina che la contorna è interrotta da 9 pass naturali, anticamente letti di altrettanti fiumi che con lo scorrere di acqua dolce non hanno permesso che la barriera si formasse. Questo permette oggi un ricambio naturale di acqua nella laguna e un passaggio facilitato per le numerose specie di pesci e mammiferi che popolano le ricche acque della Polinesia. Di chiara origine vulcanica, come tutte le altre isole dell’arcipelago, in futuro diventerà più simile a Bora Bora: le montagne si abbasseranno e si formeranno i “motu” di sabbia corallina tutto intorno; fino un giorno ancora più lontano dove diventerà un atollo corallino, come sono oggi principalmente le Isole Tuamotu (ma non solo), dove l’isola oramai non c’è più, e rimane solo la corona di “motu” con all’interno un’ampissima laguna turchese. Per capirne la storia geologica e per godere appieno di tutte le varianti di questo affascinante arcipelago, l’ideale sarebbe visitare tutte le tipologie isole.

Moorea
Bora Bora
Isole Tuamotu

Ma torniamo a Moorea! Si trova vicinissima a Papeete, a meno di 20 km. Per spostarsi tra queste due isole l’ideale è il traghetto. Ci si può gustare la traversata anche stando sul ponte; dura circa mezz’ora e con un po’ di fortuna qualche gruppo di delfini potrebbe seguire la vostra scia, quindi occhi aperti!!! Per arrivare al porto, il traghetto passa proprio da una di queste pass; e i vostri occhi che, fino ad un attimo prima, scrutavano il mare blu profondo cercando la sagoma di un simpatico delfino, si ritroveranno ad osservare le sfumature dell’acqua che a mano a mano si faranno sempre più chiare fino a diventare di un azzurro intenso.

Durante la giornata che dedicherete alla visita dell’isola potrete divertirvi facendo un simpatico jeep safari che tocca prima le bellissime baie viste dalla costa, per poi giungere alle ricche piantagioni di ananas dove conoscerete tutto il procedimento di quella che è, dopo il turismo, la principale economia dell’isola di Moorea. Da qui salendo si arriverà a scoprire dei punti panoramici con una vista spettacolare su entrambe le baie, e poi il tempio sacro parte dell’antichissima e interessante cultura Maori, il giardino botanico, la piantagione di vaniglia e il gustoso assaggio di marmellate locali: ananas e vaniglia spettacolari!!!

Camera Overwater
Tramonto

Qualsiasi tipologia di struttura scegliate, la natura la farà da padrona. I bungalow dei resort sono immersi in giardini fioritissimi e profumatissimi, gli overwater su lagune calme e azzurre da dove potrete, perché no, godervi un bagno in solitudine prima di iniziare la giornata. Le spiagge bianche sembrano invitarvi ad un bagno di sole o ad una piacevole passeggiata al tramonto. Finché passeggiate non è inusuale incrociare dei simpatici galletti ruspanti, e se avete visto Oceania sapete perfettamente di cosa sto parlando! E se non l’avete visto: guardatelo! La voglia di Polinesia si farà sentire ancora più forte! 🙂

Tutto questo è Moorea, da dedicarci almeno 3 notti, per assaporare appieno tutte le sue meraviglie, per l’avventura, per il relax, per la cultura, per i sapori, per i colori, per gli arcobaleni sulle montagne, per il bagno con i delfini… per ciò che più vi aggrada; perché il viaggio è un’esperienza molto personale ed è giusto che ognuno di noi scopra in fondo al proprio cuore cosa più lo fa stare bene e lo possa ricercare nei luoghi che visita. Moorea saprà far breccia nel vostro cuore… come, lo potrete scoprire voi!

DURANTE IL MIO VIAGGIO HO VISITATO DIVERSE STRUTTURE, CONTINUATE A LEGGERE se volete qualche consiglio:

Pranzo con vista

Sofitel Ia Ora Beach Resort: uno degli hotel più apprezzati da sempre, si trova su uno dei migliori punti mare. Lo stile è un mix polinesiano con anche elementi moderni. Le camere sono dotate di ogni comfort, con colori caldi e romantici. Ristorante ad altissimo livello con una colazione che non potrete dimenticare. Il piccolo pontile fronte ristorante è l’ideale per un’indimenticabile cena romantica.

Intercontinental Moorea Resort and Spa: i servizi sono di altissima qualità, l’ingresso sui toni del bianco e dell’azzurro, con cascate di conchiglie che danno un’atmosfera molto marina. Conosciuto per il Dolphin Centre dove si può interagire con i delfini. Ristorante di alto livello e interessanti serate a tema, per trascorrere un piacevole dopocena.

Relax a Moorea

Hilton Moorea Lagoon and Spa: catena alberghiera tra le più rinomate e sinonimo di qualità. Le camere sono in stile polinesiano, molto ampie e confortevoli. Bellissima la vista di alba e tramonto dalle camere overwater. La musica soft in spiaggia rende l’atmosfera ancora più rilassante e piacevole. Di livello lo spettacolo tipico polinesiano.

Manava Beach Resort and Spa: struttura coccola in tipico stile polinesiano. Molto comodo per chi vuole fare varie attività sull’isola. Camere Garden con piccola piscina privata consigliate per chi è in cerca di privacy. Curato nelle aree comuni e al ristorante, con servizio di ottima qualità.

Silvia


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 + 5 =